Recuperare un vecchio telefono Android per uso quotidiano

In questa guida vi descrivo i passaggi da fare per recuperare vecchi telefoni (lenti, con poca ram e poco spazio) per riutilizzarli ancora come muletti (o uso di tutti i giorni nel caso mancassero i contanti). Questa guida è pensata per smanettoni…se non avete esperienza potreste fare danni.

PERCHE’ I TELEFONI VECCHI SONO LENTI E NON HANNO SPAZIO?

Spesso ci si lamenta del fatto che i vecchi telefoni sono lenti e non hanno spazio a sufficienza. Questo è dovuto ad alcuni fattori che è bene conoscere

  1. CPU vecchie o poco prestanti (serie MTK in particolare)
  2. Poca RAM (sotto 1 GB)
  3. NAND vecchie (memorie fisiche)
  4. Poco spazio di archiviazione (sotto 8GB)

Le prime due, seppur tweakabili leggermente, non possono fare miracoli (non si può spingere più di quello che effettivamente possono rendere).

Le NAND invece risentono di una prerogativa ai più sconosciuta : l’entropia

  • Con entropia indentiamo il naturale invecchiamento delle memorie fisiche adibite ad archiviazione. Quando invecchiano (diciamo 2 anni circa) perdono efficacia e diventano lente. Anche dopo una formattazione del telefono, in una settimana si ritorna alla stessa situazione di partenza. L’efficacia della memoria influirà sulla velocità globale del telefonino… ovvero lentissimo … anche se la CPU funziona bene.

Altro discorso invece è il problema dello spazio. I vecchi sistemi Android non prevedevano spazio a sufficienza per le app, quindi dopo quattro installazioni in croce si ottiene “spazio esaurito” o “spazio insufficente”.

 

PROCEDURA STANDARD PER DARE NUOVA VITA AI VECCHI TELEFONI

PRELIMINARE : ESEGUIRE I BACKUP

Il metodo migliore per eseguire backup del sistema è usando un Recovery Custom, tipo TWRP. Quasi tutti i modelli di telefoni hanno una recovery personalizzata (cercatela per il vostro modello).

Consiglio di eseguire il Backup del sistema operativo quando è funzionante da Custom Recovery dopo ciascuno di questi passaggi :

  1. Appena il sistema di base è vuoto e configurato SENZA ROOT
  2. Appena il sistema di base è vuoto e configurato CON ROOT
  3. Appena installato Xposed
  4. Appena installato tutti i moduli necessari Xposed
  5. Quando è tutto installato e funzionante
  6. Quando avete fatto pulizia del sistema cancellando le app inutili con Link2SD

Spesso capita che il sistema va in Bootloop oppure crasha dopo l’installazione del Root (fallita), dopo l’installazione di Xposed (fallita), dopo l’installazione dei moduli Xposed (fallita), dopo aver cancellato app sbagliate con Link2SD. Quindi prima di perder inutile tempo … fate il Backup completo per ogni passaggio funzionante. Risparmierete molto molto molto tempo.

FASE 1 : INSTALLARE LA RECOVERY (se disponibile)

  • Prendete un vecchio telefono lento, con poca ram e poco spazio (ad esempio un LG G Pro Lite o quel che volete)
  • Se disponibile installate una Custom Recovery
    • TWRP (la più usata e più stabile)
      • I problemi più comuni per installarla sono questi
        • Abilitate il menù Developer
        • Abilitate OEM Unlock dal menù Developer e USB Debug
        • Flashate la Recovery senza il Reboot Automatico (per ODIN), togliete la batteria ed accedete subito alla Recovery Custom
        • Se il telefono è un Samsung probabilmente ha criptato i dati, dovete eseguite per forza una formattazione dell’intero telefono.
    • CWM (ormai in disuso)
  • Eseguite un full reset (cancellate tutti i dati e utenti)
    • Da Recovery –> Full Wipe
    • Da Custom Recovery –> Full Wipe
    • oppure dal Sistema Operativo, solitamente su Configurazione, Utenti, Backup, Ripristina a Fabbrica
  • Riavviate

FASE 2 : PRIMO AVVIO E CONFIGURAZIONE DI BASE

  • Inserite l’email per Google
  • Lasciate qualche ora ad aggiornare il telefono via Wifi
  • Aggiornate alla ultima versione di Android disponibile dal produttore
    • Da OTA (Solitamente in Configurazione, Informazioni), il metodo più semplice e veloce
    • Manualmente con il programma del produttore del telefono (richiede di scaricare diversi di GB di Rom)
      • Samsung : ODIN
      • LG  : LG Mobile Support Tool
      • o altro….
  • Riavviate e verificate se funziona
  • Andate in recovery ed eseguite un Backup di sicurezza (Rom di base senza ROOT)

FASE 3 : ROOT

Il passaggio fondamentale della personalizzazione di un sistema Android (sopratutto vecchio) è quello di essere in grado di eseguire il ROOT (accesso amministratore) al sistema. Una volta svolta questa procedura il resto è tutto semplice (o quasi…).

  • Eseguite il ROOT
    • Solitamente si usa
      • IRoot
      • KingRoot
      • KingoRoot
      • Magisk (indubbiamente il metodo migliore, questa app permette anche di nascondere il root ad app sensibili come quelle bancarie o di certi giochi)
      • Root manuale da flashare
      • Tool vari specifici
  • Se il ROOT non vi ha bloccato Android, eseguite un Backup di sicurezza (Rom di base con ROOT)

FASE 4 : LINK2SD

  • Preparate una MicroSD da Pc seguendo questi parametri
    • Installate Mini Partition Tool
    • Inserite la MicroSD nel PC
    • Cancellate tutta la partizione della MicroSD
    • Create una nuova partizione FAT2, PRIMARY, di circa il 70% dello spazio totale della MicroSD
    • Create una nuova partizione EXT2 PRIMARY, dello spazio restante
    • Premete la spunta e aspettate un ragionevole tempo per la formattazione con Mini Partition Tool
    • Inserite la MicroSD sul telefono
  • Installate Link2SD versione PRO sul telefono. Questa app serve per spostare completamente le app dalla memoria interna a quella esterna (tutta l’app … non solo una parte). Leggesi : mai più problemi di “mancanza di spazio sul telefonino”
    •   Link2SD vi permette di
      • Cancellare le app di sistema che non vi servono
        • Cancellate tutte quelle che ritenete inutili partendo da quelle utente per poi finire a quelle di sistema
        • Eseguite un Full Backup ogni tanto…quando siete sicuri che è ancora tutto funzionante
      • Spostare (collega a SD) l’intera app sulla MicroSD, liberando notevole spazio sulla memoria principale
    • Link2SD chiederà i permessi di ROOT e di abilitare la MicroSD Ext2 per “estensione della memoria principale”
    • La versione PRO è essenziale perchè collega l’intera APP
  • Una volta configurato Link2SD e cancellato le App inutili, eseguite un Full Backup (Rom con ROOT e Link2SD)

FASE 5 : XPOSED

  • Installate XPosed Installer
    • Avviatelo
    • Installate il Framework e riavviate
    • Scaricate i seguenti moduli e attivateli
      • AdBlocker Reborn (aggiunge funzionalità di blocco pubblicità)
      • Gravity Box (permette il Tweak del sistema come sulle Custom Rom)
      • XInternalSD (permette alle app di salvare i dati sulla MicroSD anche se non è previsto dal programmatore). E’ diversa da Link2SD, in quanto “costringe” eventuali salvataggi direttamente nella MicroSD (mentre Link2SD prima scarica nella principale e poi sposta nella memoria MicroSD). I due programmi hanno senso di coesistere. Ad esempio per giochi o app che scaricano direttamente da internet informazioni, verranno deviate sulla MicroSD con XinternalSD
  • Se Xposed funziona, eseguite un Full Backup (Rom + Root + Link2SD + Xposed)

FASE 6 : APP UTILI (NECESSARIE)

  • Installate Intelli3G
    • Abilitate il modulo in Xposed
    • Questa app serve per “spegnere” il 3G quando si spegne lo schermo, molto utile per risparmiare batteria
  • Installate Greenify
    • Questa app serve per ibernare le app che consumano risorse. Molto utile per telefoni di fascia bassa. Quando lo schermo viene spento le app vengono ibernate e non raccolgono più dati.
    • Consiglio di mettere in “Greenify” tutte le app che girano nel sistema, in questo modo si tolgono tutte le notifiche ecc ecc fino a quando non lo direte voi (quando aprite l’app di Facebook ad esempio…)
  • Installate Adaway
    • Questa app serve per caricare e modificare il file HOST del telefono, così da bloccare le pubblicità varie ed eventuali presenti in altre APP o nei siti internet.
  • Installate Nova Launcher
    • Questa app serve per sostituire la dashboard (o desktop come volete chiamarlo) inziale del sistema (dove ci sono le app ecc ecc). E’ una delle più leggere e darà un look simil nuovi android
  • Installate Fleksy
    • Questa app è la migliore keyboard per telefoni, rapida e veloce…alternativa direi
  • Installate Kernel Adiutor
    • Questa app serve per controllare il Kernel del vostro telefono.
      • Il Kernel gestisce le chiamate alla CPU e alla RAM (e ad altre cose..)
    • Grazie a Kernel Adiutor potete aumentare il minimo della CPU (delle CPU) ed impostare valori per ottimizzare il funzionamento del sistema.

Bene il vostro vecchio nuovo telefono è tornato a vivere di vita propria!! … cento di questi giorni… o duecento…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *