Impostare Filamento Gommoso FlexiSMART

Piccoli suggerimenti per utilizzare il filamento gommoso FlexiSMART

  • Se avete una stampante con sistema Bowden potete già rinunciare ad utilizzarlo. Essendo un filamento gommoso non è possibile spingere il filo nel modo corretto lungo l’intero tratto. Questo filo potete utilizzarlo solo su stampanti con sistema di estrusione diretto
  • Il filo si presenta all’apertura della confezione leggermente umido. Consiglio di tagliare i metri che si pensa di utilizzare e mettere il filamento in forno per alcune ore a 50-70 gradi. In alternativa si può usare anche un essicatore per alimenti. L’umidità residua evaporerà, lasciando un filamento più secco. Il vantaggio è quello di non avere “bolle” durante l’estrusione
  • Per il filamento gommoso vige la regola : bassa temperatura e extrusion rate molto più basso del normale
    • Bassa temperatura : per stabilire una temperatura d’esercizio idonea provate a stampare un cilindro vuoto con due perimetri. Partite da circa 200 gradi e abbassate la temperatura ogni 5mm. Ispezionate visivamente il pezzo per capire quale è il punto dove il materiale ha lavorato meglio e segnatevi la temperatura. Avere la temperatura più bassa permette una migliore estrusione del filo e un pezzo finito più omogeneo.
    • Extrusion rate : più o meno va calibrato intorno al 30% in meno rispetto ai filamenti normali. La gomma viene “tirata” durante la stampa. Se il meccanismo spinge troppo veloce il filamento inizierà ad uscire di sede bloccando la stampa. Impostando il moltiplicatore intorno al 0.70 (su Simplify3D ma è simile anche su altre programmi) costringeremo le ruote dentate a spingere con meno forza.
    • Velocità : solitamente lavora bene a basse velocità, ma non troppo. Consigliato tra i 30mm/s e i 50mm/s.

   

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *