3D Print : Tricks and Tips

Your ads will be inserted here by

Easy Plugin for AdSense.

Please go to the plugin admin page to
Paste your ad code OR
Suppress this ad slot.

In questa pagina troverai alcuni utili e veloci consigli per migliorare la qualità delle tue stampe 3D. Il mio suggerimento è di seguire questa procedura :

  1. Stampare i Cilindri test e impostare la nuova temperatura d’esercizio
  2. Stampare l’oggetto a quattro scalini ed impostare il nuovo moltiplicatore di estrusione (Extrusion Multiplier Rate)
  3. Correggere leggermente la temperatura a seconda di come sono stati stampati gli “scalini”

Iniziamo

IMPOSTARE LA TEMPERATURA

Come trovare facilmente la miglior temperatura per il tuo filamento

Dual Cylinder Temperature Test

Statistiche 

  • Materiale richiesto : meno di 1 metro / 2 mmetri (per filamenti da 1.75mm )
  • Tempo di stampa : circa 20 minuti / 40 minuti
  • Numero di tentativi per ottenere il risultato : 1 o 2 per un test più accurato
  • Altezza dell’oggetti  : 40mm

Requisiti :

  • Un filo ben asciutto, altrimenti eventuali bolle in estrusione falseranno il test (se non è asciutto cerca altri tip in queste cagorie per recuperarlo)
  • Velocità media della stampante impostata perfettamente (diciamo adeguata per la maggior parte delle stampanti)
  • Un valore di moltiplicatore d’estrusione medio adatto alla stampante (non necessariamente preciso, ma quasi giusto)

STL e settaggi del profilo

  • STL : Twin Cylinders
  • Muri perimetrali : 1 (o due se vuoi testare anche la resistenza dell’oggetto e simulare una stampa più vicino alla realtà : scelta consigliata)
  • Numero  di Layer (strati) iniziali e finali : 0, deve essere stampato come un vaso
  • Spessore del Layer : metà del tuo estrusore (es. 0.2 per un estrusore da 0.4)
  • Primo Layer : quello che preferisci, l’importante è che aderisca bene alla stampante
  • Rimpimento (Infill) : 0%

Test

  • Configura il tuo Slicer (Simplify3D, Cura, Kisslicer…) in modo tale da stampare ogni 5mm con una temperatura differente, a passi di 2° – 3° C. Di solito è consigliato partire dalle alte temperature finendo con quelle basse. Il test va eseguito nella serie  delle temperature consigliate per il filamento (oppure esegui il test sulla base della tue esperienza con la tua stampante). Un intervallo di 15° – 20° è sufficiente per il test dei cilindri, alti 40mm
    • Ecco un esempio di impostazione per il PLA sulla mia stampante 3D : sono partito da 200° C al Layer 0 fino a 182° al layer 175 (40mm)
  • Una volta stampato, controlla attentamente a quale altezza il pezzo risulta omogeno e resistente.
  • Looking for best printed surface
  • Misuralo dalla base e … hai trovato qual’è la temperatura perfetta per il nuovo filo!
    • Per esempio all’altezza di 28mm sembra ben stampato, quindi la temperatura per il filamento è intorno ai 188° C
    • Measure height for best temperature
  • Ristampali se desideri essere più preciso o vuoi esperimentare dei settaggi migliori per evitare colature e sfilacciature (oozing e stringing)
  • Oozing and Stringing

Lo sapevi? E’ più facile stampare dalle alte temperature alle basse perchè il primo strato aderisce meglio al piatto della stampante. Inoltre a temperature troppo basse potresti ritrovarti con buchi, bolle, mancanza di adesione e problemi di estrusione. E’ più sicuro e facile partire dalle temperature più calde fino alle più fredde. Ricorda inoltre che i valori “virtuali” dei software potrebbero discostarsi molto dalIa temperatura d’esercizio “rilevata” dalla stampante. Con questo test potrai ottenere delle temperature molto accurate per le tue bobine di filo.

Test dimensionale rapido : Se hai stampato l’oggetto con 2 perimetri, puoi anche misurare quanto è spessa la parete nella parte del test più omogenea (dovrebbe essere 0.96 per estrusori da 0.4). Puoi anche verificare la misura esterna nello stesso punto e dovrebbe essere 20x20mm. Se le cose stanno così il moltiplicatore di estrusione impostato è quasi perfetto (testalo comunque con l’altro mio STL più sotto).

Thickness Accuracy
IMPOSTARE IL MOLTIPLICATORE D'ESTRUSIONE

Come trovare il miglior valore di moltiplicatore d’estrusione

Statistiche

  • Materiale Necessario : meno di 1 metro (su filamenti da 1.75mm)
  • Tempo di stampa : circa 20 minuti
  • Numero di prove necessarie : 1 or 2 for best accurate test
  • Altezza dell’oggetto : 30mm per test a 0.2 e 28mm per test a 0.1

Requisiti

  • L’Extrusion Step nel firmware della tua stampante deve essere settato quasi perfetto (obbligatorio!!)
  • Un filo ben asciutto, altrimenti eventuali bolle in estrusione falseranno il test (se non è asciutto cerca altri tip in queste cagorie per recuperarlo)
  • Velocità media della stampante impostata perfettamente (diciamo adeguata per la maggior parte delle stampanti)
  • Una temperatura corretta per il tuo filo (vedi primo test)

Your ads will be inserted here by

Easy Plugin for AdSense.

Please go to the plugin admin page to
Paste your ad code OR
Suppress this ad slot.

STL e Impostazioni del profilo

  • STL : Extrusion Rate Steps
  • Muri Perimetrali : 3 (necessari per vedere se ciascun perimetro aderisce all’altro)
  • Numero  di Layer (strati) iniziali e finali  : variabile (vedi più sotto)
  • Spessore del Layer : metà del tuo estrusore (es. 0.2 per un estrusore da 0.4)
  • Primo Layer : quello che preferisci, l’importante è che aderisca bene alla stampante
  • Riempimento (Infill) : 10% per 0.2 e 25% per  0.1

Test per Layer a 0.2 mm 

  • Configura il tuo slicer in questo modo (con Simplify3D si possono creare differenti processi per diverse altezze dell’oggetto). Nota: Alcuni slicer non prevedono profili diversi per la stessa stampa. In questo caso puoi provare il “mini step” STL e cambiare l’Extrusion Rate Multiplier dopo ogni stampa)
  • Da 0.00mm a 1.40 mm (primo scalino) :
    • Top Layer : 3 Layer (0.6mm)
    • First Bottom Layer : 1 Layer (0.2mm)
    • Wall : 3
    • Infill : 10%
    • Extrusion Rate Multiplier : 1.00
    • Extrusion Width : 1.2x (ad esempio per estrusori da 0.4 deve essere 0.48)
      Extrusion Rate Multiplier 1.00
      Height : 0,00 mm – 1,40 mm
  • da 1.40 mm a 2.00 mm (secondo scalino) :
    • Top Layer : 3 Layer (0.6mm)
    • Bottom Layer : 0 Layer (si collega a quello sottostante)
    • Wall : 3
    • Infill : 10%
    • Extrusion Rate Multiplier : 1.02
    • Extrusion Width : 1.2x (ad esempio per estrusori da 0.4 deve essere 0.48)
      Extrusion Rate Multiplier 1.02
      Height : 1,40 mm – 2,00 mm
  • da 2.00 mm a 2.60 mm (terzo scalino) :
    • Top Layer : 3 Layer (0.6mm)
    • Bottom Layer : 0 Layer (si collega a quello sottostante)
    • Wall : 3
    • Infill : 10%
    • Extrusion Rate Multiplier : 1.04
    • Extrusion Width : 1.2x (ad esempio per estrusori da 0.4 deve essere 0.48)
      Extrusion Rate Multiplier 1.04
      Height : 2,00 mm – 2,60 mm
  • da 2.60 mm a 3.20 mm (quarto scalino):
    • Top Layer : 3 Layer (0.6mm)
    • Bottom Layer : 0 Layer (si collega a quello sottostante)
    • Wall : 3
    • Infill : 10%
    • Extrusion Rate Multiplier : 1.06
    • Extrusion Width : 1.2x (ad esempio per estrusori da 0.4 deve essere 0.48)
      Extrusion Rate Multiplier 1.06
      Height : 2,60 mm – 3,20 mm
  • Una volta stampato controlla accuratamente il pezzo. Devi capire in quale “scalino” la superficie risulta migliore degli altri. Ci sono tre cose da prendere in considerazione : spazio tra i muri perimetrali, superficie e la sovrapposizione con i muri perimetrali.
    • Spazio tra i muri perimetrali : se la tua temperatura di stampa è impostata corretta, i muri dovrebbero aderire perfettamente l’un l’latro senza spazi / buchi, in quasi tutti gli “scalini”. Trova il “gradino” che ti sembra coi muri incollati meglio degli altri.
      Scalino 2 : 1.02x – Spazio tra i muri
    • Superficie : La superficie deve essere completamente omogenea, senza microfori (sopratutto nella parte centrale del “gradino”). Trova lo “scalino” che non ha questo difetto (o che ne ha meno degli altri)
      Scalino 3 : 1.04x – non ha una superficie perfetta, ma i perimetri e la sovrapposizione è molto buona
    • Sovrapposizione : con l’unghia prova a “sentire” se la sovrapposizione è piana (o quasi) oppure se mostra delle protuberanze. Trova lo “scalino” che ti sembra migliore per una buona superficie.
      Scalino 4 : perfetto a 1.06x ma ci sono un pò troppa protuberanze nella sovrapposizione
  • Nel esempio qui sopra io preferisco il terzo “gradino”. Userò un moltiplicatore a 1.04 / 1.05 e probabilmente alzerò la temperatura da 193° a 195° C per riempire meglio i microfori della superficie.
  • Ora che conosci quale moltiplicatore stampa meglio impostarlo nei tuoi profili!

Non sei ancora soddisfato e vorresti un moltiplicatore d’estrusione più preciso? Prova a ristamparlo con dei settaggi di moltiplicazione differenti oppure alza leggermente la temperatura.

Test per layer da 0.1

Note : Stampare layer molto fini richiede una impostazione di moltiplicatore leggermente minore rispetto ai layer da 0.2. L’Extrusion Rate Multiplier impostato bene per strati da 0.1 vi permetterà di evitare ostruzioni durante la stampa. Ricordate che con questo spessore, 6 layer di superficie sono quasi obbligatori per evitare bolle e buchi nella stampa.

  • Configura il tuo slicer in questo modo (con Simplify3D si possono creare differenti processi per diverse altezze dell’oggetto). Nota: Alcuni slicer non prevedono profili diversi per la stessa stampa. In questo caso puoi provare il “mini step” STL e cambiare l’Extrusion Rate Multiplier dopo ogni stampa)
  • da 0.00mm a 1.00 mm (primo scalino):
    • Top Layer : 6 Layer (0.6mm)
    • First Bottom Layer : 1 Layer (0.1mm)
    • Wall : 3
    • Infill : 25%
    • Extrusion Rate Multiplier : 1.00
    • Extrusion Width : 1.2x (ad esempio per estrusori da 0.4 deve essere 0.48)
      Extrusion Rate Multiplier 1.00
      Height : 0,00 mm – 1,00 mm
  • da 1.00 mm a 1.60 mm (secondo scalino) :
    • Top Layer : 6 Layer (0.6mm)
    • Bottom Layer : 0 Layer (si collega a quello sottostante)
    • Wall : 3
    • Infill : 25%
    • Extrusion Rate Multiplier : 1.02
    • Extrusion Width : 1.2x (ad esempio per estrusori da 0.4 deve essere 0.48)
      Height : 1,00 mm – 1,60 mm
      Extrusion Rate Multiplier 1.02
  • da 1.60 mm a 2.20 mm (terzo scalino) :
    • Top Layer : 6 Layer (0.6mm)
    • Bottom Layer : 0 Layer (si collega a quello sottostante)
    • Wall : 3
    • Infill : 25%
    • Extrusion Rate Multiplier : 1.04
    • Extrusion Width : 1.2x (ad esempio per estrusori da 0.4 deve essere 0.48)
      Extrusion Rate Multiplier 1.04
      Height : 1,60 mm – 2,20 mm
  • da 2.20 mm a 2.80 mm (quarto scalino) :
    • Top Layer : 6 Layer (0.6mm)
    • Bottom Layer : 0 Layer (si collega a quello sottostante)
    • Wall : 3
    • Infill :25%
    • Extrusion Rate Multiplier : 1.06
    • Extrusion Width : 1.2x (ad esempio per estrusori da 0.4 deve essere 0.48)
      Extrusion Rate Multiplier 1.06
      Height : 2,20 mm – 2,80 mm
  • Una volta stampato controlla accuratamente il pezzo. Devi capire in quale “scalino” la superficie risulta migliore degli altri. Ci sono tre cose da prendere in considerazione : spazio tra i muri perimetrali, superficie e la sovrapposizione con i muri perimetrali.
    • Spazio tra i muri perimetrali : se la tua temperatura di stampa è impostata corretta, i muri dovrebbero aderire perfettamente l’un l’latro senza spazi / buchi, in quasi tutti gli “scalini”. Trova il “gradino” che ti sembra coi muri incollati meglio degli altri.
      Step 1.02 – Spazio tra i muri
    • Superficie : La superficie deve essere completamente omogenea, senza microfori (sopratutto nella parte centrale del “gradino”). Trova lo “scalino” che non ha questo difetto (o che ne ha meno degli altri)
      Step 1.04 non ha una superficie perfetta, ma i perimetri e la sovrapposizione è molto buona
    • Sovrapposizione : con l’unghia prova a “sentire” se la sovrapposizione è piana (o quasi) oppure se mostra delle protuberanze. Trova lo “scalino” che ti sembra migliore per una buona superficie.
      Step perfetto a 1.06 ma ci sono un pò troppa protuberanze nella sovrapposizione
  • Nel esempio qui sopra io preferisco il terzo “gradino”. Userò un moltiplicatore a 1.04 / 1.05 e probabilmente alzerò la temperatura da 193° a 195° C per riempire meglio i microfori della superficie.
  • Ora che conosci quale moltiplicatore stampa meglio impostarlo nei tuoi profili!

Non sei ancora soddisfato e vorresti un moltiplicatore d’estrusione più preciso? Prova a ristamparlo con dei settaggi di moltiplicazione differenti oppure alza leggermente la temperatura.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *